sabato 8 giugno 2013

CREMA CATALANA, CREMA QUEMADA O CREMA DE SANT JOSEP

La crema catalana è il dessert più popolare della Catalogna ( la zona di Barcellona), la tradizione dice che dovrebbe essere mangiata il giorno 19 marzo (San Josep), ma è così buono che quasi tutti la mangiano anche il resto dell'anno.  Per la tostatura dello zucchero superficiale si usava un ferro incandescente.
 Ma è un dolce tipico anche della “Catalogna” sarda “s'alighera” cioè “Alguer” = Alghero.
Se siete in vacanza ad Alghero assaggiate quella che  fanno al “Caffè Costantino” è particolarmente buona.








Difficoltà: bassa
Preparazione: 15/20 min
Cottura: 5 min


CREMA CATALANA

INGREDIENTI (4 persone):


  • 600 ml. di latte
  • 8 cucchiai di zucchero (100gr circa)
  • 4 tuorli d'uovo
  • 30 gr. di amido di mais
  • Scorza di un limone (non trattato)
  • 1 bastoncino di cannella
  • 8 cucchiai di zucchero per il caramello




PREPARAZIONE:

Diluite l’amido con circa 100ml di latte freddo, tenetelo da parte.

Ponete sul fuoco il latte con la cannella, la buccia del limone e quattro cucchiai di zucchero;

montate  i tuorli d'uovo con lo zucchero (quattro cucchiai) mescolate bene fino ad incorporare lo zucchero ed ottenere una crema lucida (prendete una punta di cucchiaino di crema e schiacciatela tra i polpastrelli, non si devono sentire i grani dello zucchero), aggiungete  l'amido al contenuto della crema e continuate a mescolare con una frusta .

Quando il latte comincia a bollire, rimestando con estrema delicatezza, filtrate il composto in modo da separarlo dalla cannella e dal limone; versatelo  molto lentamente sulla crema. Mescolate lentamente per un paio di minuti. Versare la crema in una padella o casseruola antiaderente e ponetela sul fuoco a fiamma bassa, dopo che  il composto riprende l'ebollizione, lasciatelo cuocere per circa due minuti e poi levatelo dal fuoco.

 Avrete ottenuto in questo modo una crema morbida, versate in coppette individuali,  e far raffreddare in frigorifero.

Prima di servire coprire con un sottile velo di zucchero e caramellizzare o con il cannello oppure  caramellare lo zucchero ponendolo  in un pentolino e poi con un cucchiaino lo si distribuisce a  filo sulla crema, il risultato è comunque ottimo.



Non rimettere in frigo la crema perchè lo zucchero si scioglierebbe.





VINO CONSIGLIATO:



Monte Luce Alghero passito DOC
Sella & Mosca di Alghero

COLORE: giallo dorato, inizialmente pallido, in evoluzione negli anni verso le più calde nuances dell’oro antico.
PROFUMO: ampio, intenso e complesso, evoca con grande immediatezza autentici sentori muschiati di sottobosco, rafforzando la reminiscenza latina del nome Nasco.
SAPORE: una freschezza sottolineata da leggera vivacità, apporto della vendemmia anticipata, si accompagna ad una elegante struttura con evidenti riferimenti varietali la cui fierezza di origine si stempera, nel tempo, in tratti di composta morbidezza.
TENORE ALCOLICO: 15,0% vol.
COME SI SERVE: fresco di cantina 12°C.











Fernando de Castilla Sherry PX Pedro Ximenez

E' lo Sherry più dolce e sontuoso; di un colore scuro quasi nero, ha un profumo che ricorda l'uva passa e i fichi secchi. Si abbina a dessert strutturati a anche al cioccolato; vino da meditazione.
Tipologia Bianco liquoroso dolce
Vitigni:  100% Pedro Ximenez

Alcol:     17,00% in volume