martedì 25 giugno 2013

Pane e pomodoro o bruschetta al pomodoro?

Apologia I
PANE E POMODORO

  • pane
  • pomodori maturi otto
  • sale 

E indispensabile che tutti gli esseri e tutti i popoli saggi della terra capiscano che pane e pomodoro è un paesaggio fondamentale dell'alimentazione umana. Piatto peccaminoso per eccellenza perché comprende e semplifica il peccato rendendolo accessibile a chiunque. Piatto peccaminoso in quanto può significare

un'alternativa a tutto ciò che è trascendente, a tutto ciò che è pericolosamente trascendente, se diventa cultura della negazione. Non fate la guerra ma pane e pomodoro. Non votate per la destra ma mangiate pane e pomodoro. No alla NATO e sì al pane e pomodoro. Ovunque e sempre. Pane. Pomodoro. Olio. Sale.
E dopo l'amore, pane e pomodoro e un po' di salame.
Fette di pane casereccio, non molli ma, del giorno prima. Pomodori maturi tagliati a metà e sfregati sul pane dove lasciano i semi , l'acquetta e la polpa strappata alla pelle dalla ruvidità del pane.
Sale ben distribuito  deve essere umido.
Un filo d'olio. Prendere ogni fetta di pane con le dita dalla parte della crosta, stringerla e lasciarla poi andare in modo che l'olio si sparga liberamente.
MANUEL VAZQUEZ MONTALBAN. RICETTE IMMORALI. FELTRINELLI EDITORE. EDIZIONE 1988. 


Apologia II

BRUSCHETTA AL POMODORO



INGREDIENTI PER 4 PERSONE

• 1 filone di pane compatto a lievitazione naturale
• 8 pomodori maturi
• 1 mazzetto di basilico
• 2 spicchi di aglio
• olio extravergine di oliva
• sale

Pulite e lavate i pomodori, asciugateli , tagliateli a metà, metteteli in un colapasta cosparsi di sale in modo che perdano l’acqua di vegetazione; lavate, asciugate il basilico e spezzettatelo grossolanamente a mano.

Unite in una ciotola i pomodori tagliati a dadini, il basilico, condite con 4 cucchiai di olio, salate a piacere, quindi mescolate per insaporire.

Dividete il pane a metà nel senso della lunghezza, tagliatelo a crostoni di un centimetro e mezzo, irrorate una faccia del pane con un goccio d’olio che spargerete su tutta la faccia in modo uniforme, ponete il pane su una leccarda ricoperta di carta da forno, accendete il grill, ed infornate nel livello intermedio  dopo un paio di minuti controllate se si è formata la “bruscatura” (la faccia del pane da abbrustolire è quella oleata perché l'olio non fa bruciare la mollica ma la rende dorata).
Una volta che il pane è ben colorito lo si estrae, e quando è ancora caldo, si stropiccia lo spicchio dell’aglio al quale avete tolto “l’anima” per renderlo più digeribile.
Versate in modo uniforme il condimento e servite.

 Nel mangiarlo adoperate le mani e non le posate, è molto più gustoso e ci fa ritornare indietro quando eravamo bambini.

A voi la scelta.