martedì 10 dicembre 2013

Pollo con alcachofas - Pollo con carciofi - Chicken with artichokes


Biscuter prende un appunto con tutti gli indirizzi e numeri di telefono del giovane.«Lei non ha indirizzo o numero di telefono?»«La ragazza non prende parte alla ricerca. Mi ha soltanto accompagnato. In ogni caso, può trovarci quasi tutte le sere al Sot».«Appartenete alla cattedra di Marcos Núñez, vedo».
«È stato lui a farci il suo nome».«Núñez ha preparato da lontano la messa in scena di questo scherzo e in questo momento starà ridendo di me come un pazzo», pensò Carvalho. Ma aggiunse:«Io chiedo soldi».«Lo avevo immaginato».«Lei paga?»«Paga mio padre».«Che lavoro fa suo padre?»«Costruttore edile. Solvente, non si preoccupi».«E sarebbe d'accordo di affidarmi il caso?»«Lo posso portare qui per convincerla».«Mi farò vivo».Un donnino tascabile. Mentre scompare al seguito dell'uomo, Carvalho se la immagina sopra, con il sesso infilzato, le mani appoggiate sul petto del detective, alta la testa con gli occhi chiusi, la lingua tra le labbra che trattengono un lieve ansimare e la scarola che sale e scende, come se qualcosa le soffiasse addosso dall'interno della testolina piena di piccoli lineamenti.«Lei cosa ne pensa, capo?»«Nulla... Non penso nulla».«Ma è possibile?»«È un racconto d'inverno, non di primavera. Come le storie di orsi e di annegati che vivono in fondo ai mari, ai laghi, ai fiumi, agli stagni».«Mi viene la pelle d'oca».«A mio parere si tratta di una congiura del vescovo in combutta con i Cristiani per il Socialismo allo scopo di evitare il crollo della Chiesa. Non ci pensare più, Biscuter. Voglio mangiare».«Le riscaldo la cena di ieri? Ricorda? Rognoncini allo sherry e riso pilaf».«Che cosa cucini adesso?»«Pollo coi carciofi».«Domani saranno buoni riscaldati. Dammi i rognoncini e il riso, ma se il riso è andato a male lo butti e me ne prepari dell'altro».
Manuel Vàzquez Montalban - La solitudine del manager 
I canguri/Feltrinelli


La mia proposta di oggi è un secondo piatto, semplice, gustoso e conveniente.
Pollo con carciofi.




INGREDIENTI :


  • 700 gr di fusi di  pollo ,
  • 6 carciofi sardi
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 cipolla
  • 100 gr di mandorle
  • un bicchiere di vino bianco
  • sale e pepe
  • prezzemolo






Difficoltà: Facile
Preparazione: 10 min
Cottura: 25 min  

La prima cosa  da fare prima di  pulire i carciofi è preparate una ciotola con acqua fredda in cui avrete spremuto il succo di un limone. Procedete sfogliando il carciofo, ovvero eliminando le foglie più dure cioè quelle più  esterne, andate avanti fino a quando non trovate quelle più tenere (parte inferiore gialla e superiore violacea). Eliminate la punta, tagliandone circa 2-3 cm.
Tagliate  la parte finale del gambo che anche in questo caso è quello più duro. Con un coltello a lama corta  sfogliate lo strato esterno fibroso. A questo punto otterrete un gambo tenero .
 Tagliate i carciofi a pezzi e poneteli nella ciotola.



Preparate il trito di cipolla 

e versatelo in una padella contenente l’olio ed iniziate a soffriggere,  versate anche l’aglio e continuate sino a quando quest’ultimo non imbiondisca e la cipolla risulti trasparente.

Preparate i fusi di pollo, ai quali avete precedentemente tolto  la pelle,ed  infarinateli. 


Mettete questi ultimi in padella  e fateli  rosolateli per qualche minuto. Quando questi sono dorati aggiungete il vino bianco e fate sfumare. 

Aggiungete i carciofi regolate di sale ed aggiungete il pepe. Lavate mezzo peperone rosso e tagliatelo a striscioline di circa 5 mm

versate in padella e continuate la cottura.

Ponete sul fuoco un pentolino con dell’acqua e portiamo a bollore. Spegnamo il fuoco e immergiamo le nostre mandorle nell’acqua per qualche minuto. Scoliamo e lasciamo raffreddare. 

Prendiamo le mandorle e con una leggera pressione tra l’indice ed il pollice facciamo fuoriuscire le mandorle dalla “pelle”. 

Cinque minuti prima di finire la cottura prendiamo le mandorle pelate e le versiamo nella padella

e dopo un paio di minuti cospargete di prezzemolo tritato . 

Servite il pollo con carciofi caldo.